I GENITORI LITIGANO, BIRINDELLI RITIRA LA SQUADRA

on .

da Gazzetta.it, 16.12.13

Un ragazzino fa una giocata sbagliata, in tribuna il papà di un suo compagno di squadra sul campo urla il classico "Levalo!...", e inizia un battibecco col papà del primo. Le urla arrivano in campo, il mister chiede il timeout e li avverte: state calmi o ce ne andiamo.

IL CASO — La partita riprende... e anche la lite verbale fra genitori. Come ha raccontato il quotidiano Il Tirreno, il mister non è però tipo da assistere passivamente: richiama i ragazzi, avverte l’arbitro e gli avversari, e la squadra lascia il campo. Già, perché quella non è una squadra qualsiasi, e non lo è nemmeno il suo allenatore. Il campionato è quello degli Esordienti fair play, classe 2001: la partita è Ospedalieri-Pisa (il Pisa schiera i bimbi del 2002). E l’allenatore dei piccoli nerazzurri è Alessandro Birindelli, da calciatore undici stagioni e tre scudetti con la Juve e 6 presenze in Nazionale.

IL GESTO — Da allenatore già un'esperienza come vice c.t. dello Zambia e, dopo una breve parentesi a Pistoia, come vice di Bonetti alla Steaua Bucarest. Da quest’estate è tornato al Pisa, come capo delle giovanili, e fin dal suo arrivo ha detto chiaramente: in campo voglio educazione e sportività. Dai ragazzi, ma anche dai tecnici e dai genitori. Per molti, in un calcio troppo ipocrita, è un modo di dire, per Birindelli no: lui dice davvero. E sabato, con un gesto clamoroso, lo ha dimostrato. Trovando subito il consenso del d.s. Umberto Aringhieri: "E’ un gesto educativo e formativo. Se non si comincia a educare i genitori, i bambini, che sono i giocatori del futuro, non impareranno mai".

  • Spal
  • Silcompa
  • BancaMediolanum
  • BancoEmiliano