VIRTUS CORREGGIO A BRESCIA PER IL CONVEGNO SULLE SOCIETA’ SPORTIVE CSI

on .

Virtus Correggio a Brescia per il convegno sulle societa’ sportive csiLa Virtus Correggio, rappresentata dal proprio Presidente, Roberto Magnani, e dall’allenatore degli Esordienti del Settore Calcio, Nicola Simonelli, ha partecipato lo scorso 8 e 9 febbraio al secondo “conclave associativo” del CSI nazionale dal titolo "La società sportiva Csi: caratteristiche, realtà e prospettive".

Il convegno promosso da Csi Lombardia e Csi Emilia Romagna, in collaborazione con la Presidenza nazionale, aveva come obiettivo quello di definire con precisione la “società sportiva del terzo millennio”. A Brescia, in due giornate intense di lavoro, si è iniziato un percorso affascinante e indispensabile, a cui la Virtus ha deciso di partecipare anche per portare il proprio modello educativo e formativo e per sostenere la necessità che le società sportive di estrazione oratoriale si impegnino concretamente nel rafforzare importanti alleanze educative con le Parrocchie di provenienza, perché si sviluppi una vera e propria rete fra le diverse figure operanti all’interno (ma anche al di fuori) degli Oratori e magari perché le società sportive stesse possano evolvere in strumenti condivisi tra i parroci e le diverse comunità di fedeli. La Virtus Correggio ha portato alcuni concetti che ritiene decisivi per la sfida educativa che ha scelto di accettare e che ha rilanciato a tutte le società sportive presenti: la polisportività, perché lo sport rappresenta il mezzo e non il fine e quindi la necessità di essere “aperta” alle esigenze e ai desideri dei bambini e dei ragazzi, non limitandosi ad una o poche discipline ma promuovendo anche sport cosiddetti minori, per arrivare a conoscere il maggior numero di ragazzi possibile; la “vocazione giovanile” ovvero la scelta di occuparsi solo della fascia under 18, con obiettivi tecnici e formativi fortemente intrecciati ma rivolti esclusivamente ai bambini e ai giovani, rispondendo in piano al proprio mandato educativo. Infine, il terzo elemento caratterizzante la Virtus e promosso nel convegno nazionale, è stato l’interparrocchialità ovvero la possibilità che una società sportiva di oratorio possa essere strumento di “missione” per più parrocchie (unità pastorali e non solo) per valorizzare al meglio le risorse di ciascuna (es. impianti sportivi, allenatori e dirigenti) e soprattutto per esercitare, nel mondo dello sport, un ruolo di cerniera più forte tra la pastorale ordinaria e la comunità civile locale.

Virtus Correggio a Brescia per il convegno sulle societa’ sportive csiIn generale a Brescia sono state affrontate tantissime dinamiche della vita “reale e vissuta” delle società sportive: dall’impiantistica, alle normative fiscali, alla polisportività, alla certificazione di qualità, ai dirigenti arbitrali, alla formazione dei dirigenti, alla tecnologia come risorsa educativa… solo per fare alcuni esempi. Sul piano strategico invece sono stati definiti come indispensabili e caratterizzanti della società sportiva Csi i seguenti livelli:

1. Livello organizzativo

2. Livello progettuale

3. Livello della Vision

4. Livello della Profezia

È la presenza di tutti questi livelli che caratterizza una società sportiva del Csi. Una società sportiva che deve “rinunciare” a fare in modo che il passato generi il suo presente (faccio così perché abbiamo sempre fatto così) per fare in modo che il suo futuro generi il suo presente (faccio così perché ho obiettivi chiari su dove voglio andare).

  • spal-2020
  • silcompa-2020
  • giavauto-2020
  • schiatti-2020
  • riunite-2020
  • gregorio-2020
  • plaster-2020a
  • maris-2020
  • onorio-2020
  • granello-farro-2020
  • infinito-2020
  • saie-2020
  • stop-2020
  • davoli-2020
  • dvl-2020
  • bfc-2020
  • conad-2020
  • cantu-2020
  • bett-2020
  • autoradio-ok
  • aspo-2020
  • benati-2020
  • studio10-2020
  • cartotecnica-2020
  • viridis-2