NETWORK ANDERLINI: NASCE LA CARTA ETICA

on .

AnderliniInteressante e stimolante iniziativa della Cooperativa Scuola di Pallavolo Anderlini a cui la Virtus aderisce dal 2012

Ha visto la luce nei mesi scorsi la Carta Etica Anderlini (CEA), un progetto ideato e sviluppato in un paio di anni e che è stato presentato ufficialmente nel corso della corrente stagione sportiva con un formato cartaceo accattivante e arricchito da immagini decisamente significative.

La CEA è un’autoregolamentazione, un insieme di principi e di obblighi scelti e stabiliti dai soggetti direttamente interessati, i quali autonomamente si impegnano a rispettarli. Si prefigge di essere espressione di qualità e di eccellenza morale in ciò che si sta facendo, per aiutare i singoli soggetti, le squadre e le società sportive a riflettere sui significati, i principi e i valori fondamentali ai quali ispirarsi, al fine di orientare al meglio il comportamento di ognuno.

La Carta Etica è un progetto iniziato nel 2011 attraverso il coinvolgimento di tutti i gruppi squadra, tutti i genitori degli atleti e tutto lo staff della Cooperativa Scuola di Pallavolo Anderlini. Un lavoro enorme, considerando il numero degli iscritti -oltre mille- ma necessario affinché tutti potessero essere co-autori della Carta Etica.

Ecco la Carta Etica nelle parole della responsabile del Progetto Claudia Fiorini: “L’idea della Carta Etica nasce da un bisogno legato al momento sociale che tutti noi stiamo attraversando. Abbiamo sentito la necessità di ridefinire dei principi e dei valori che conducono i nostri ragazzi nella loro quotidianità per migliorare il rispetto e il benessere nel nostro contesto. La scelta di esplicitare questi valori ha in sé la consapevolezza che, per avere piccoli cambiamenti, saranno necessari tempi lunghi, ma ogni piccolo cambiamento sarà portatore di grandi valori”.

Anche la Virtus ha avviato dallo scorso anno un percorso di autoregolamentazione che ha prodotto una bozza di Manifesto valoriale, in collaborazione con i docenti del Master in Psicologia dello Sport dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, e ha portato alla presentazione dei “Contratti” stipulati da quest’anno con gli atleti over 12 e i genitori dei tesserati più piccoli, presentati e sottoscritti nelle cene di squadra dello scorso Natale.

La Carte Etica Anderlini rappresenta sicuramente un ulteriore strumento a cui guardare con attenzione e ammirazione, nell’intento di arrivare, con il tempo e gli approfondimenti necessari, anche ad un codice valoriale e comportamentale specifico per la nostra polisportiva. Certamente il Codice, così come il Manifesto e i Contratti dovranno prima di tutto essere vissuti, interiorizzati, desiderati e fortemente voluti poiché troppo spesso abbiamo visto numerose bacheche piene di regole di comportamento (noi per primi) poi decisamente disattese sui campi e in palestra. “L’unità di misura dei valori sono i comportamenti” ci diceva un consulente a cui ci siamo affidati recentemente. Allora forse sarebbe necessario e utile provare a migliorare per primi i nostri atteggiamenti, perché siano realmente rispettosi ed educativi, e poi forse ci troveremo a scrivere dei fatti concreti e non solo delle belle intenzioni. Magari già dal prossimo anno!

  • spal-2020
  • silcompa-2020
  • giavauto-2020
  • schiatti-2020
  • riunite-2020
  • gregorio-2020
  • plaster-2020a
  • maris-2020
  • onorio-2020
  • granello-farro-2020
  • infinito-2020
  • saie-2020
  • stop-2020
  • davoli-2020
  • dvl-2020
  • bfc-2020
  • conad-2020
  • cantu-2020
  • bett-2020
  • autoradio-ok
  • aspo-2020
  • benati-2020
  • studio10-2020
  • cartotecnica-2020
  • viridis-2